Il primo incontro con il mio partner gay grazie al web

Da anni avevo capito di essere omosessuale, ma non riuscivo ad avere delle relazioni e soprattutto non sapevo come approcciarmi con gli altri. Posso dire che la mia fortuna è stata il web, ho deciso di provare a dare uno sguardo ai vari siti di incontri per cercare un partner, avevo le idee abbastanza chiare, doveva essere leggermente impacciato come me, una persona troppo sicura mi avrebbe sopraffatto e mi sarei sentito male.

Ho quindi iniziato a leggere tutte le inserzioni ed in poco tempo ho trovato la persona che faceva al caso mio. Un ragazzo della mia stessa età che era alla ricerca di un partner per un rapporto gay ma che chiedeva discrezione e se possibile una conoscenza prima del rapporto. Ho subito risposto ed in pochi giorni ci siamo scritti alcune mail e sentiti per telefono alcune volte.

Abbiamo deciso di uscire a cena e poi andare a casa mia dato che ho sempre trovato squallidi hotel e simili. La cena più divertente della mia vita, abbiamo scherzato, parlato di molte cose, trovandone alcune in comune, e iniziava inevitabilmente a sentirsi crescere la voglia di stare da soli, di sentirsi e di unirci. Così ho preso coraggio ed ho chiesto se gli andava di andare finalmente a casa, per fortuna ha subito annuito. Siamo andati verso casa sfiorandoci la mano ed io già sentivo la chimica che saliva ed una grande voglia di lui.

Arrivati nella mia abitazione dopo pochi minuti abbiamo iniziato a baciarci, sentivo la sua lingua calda che mi cercava, che mi voleva e lui spingeva sempre di più la lingua, ci siamo trovati abbracciati sul mio divano. Lui ha iniziato a carezzarmi ed a spogliarmi, sempre piano piano e guardandoci profondamente negli occhi. In poco tempo eravamo completamente nudi sul letto, lui ha cominciato a carezzarmi, ed è arrivato al mio pene, guardandomi mi ha anche detto di essere molto bravo a fare pompini, ed io scherzando ho detto che non ci credevo senza averlo prima sentito. Ho dovuto dargli subito ragione, lo teneva tra le labbra con la capacità di alternare delicatezza e quella giusta dose di durezza che mi faceva eccitare tantissimo.

Mi stavo godendo quel momento, lui però in uno scatto si era messo sopra di me ed in un secondo mi aveva iniziato a scopare la bocca mentre me lo succhiava, un sessantanove che non avevo mai fatto ma che non scorderò mai. Dopo poco si è anche allungato sul mio ano, ha iniziato a leccarlo e ad allargarlo, prima con un dito, poi delicatamente con due, mi ha chiesto di mettermi su un fianco e stare tranquillo che sarebbe stato delicato e piacevole.

Ha iniziato a penetrarmi piano ed in un primo momento era doloroso, ma tutto si è trasformato in piacere e godimento puro, tanto che sono venuto quasi subito. Abbiamo poi passato molte ore a parlare e coccolarci, quella notte abbiamo iniziato una relazione che dura da due anni,ogni volta che facciamo sesso cerchiamo di trovare nuovi giochi, di non annoiarci mai. Lui prima di me ha avuto altre relazioni e me le ha raccontate, sono comunque felice perché mi ha insegnato davvero molto nel sesso, ora stiamo valutando di trovare anche un amico di letto per divertirci e non dare nessun limite al nostro rapporto

Tags:

Leave a Reply