Ho provato il pene di gomma

Sono sempre stata pudica e poche le volte in cui ho visto dei sex toys, ma quella volta non ho davvero resistito.
Era un giorno in ottobre e stavo andando a trovare un’amica che era in ospedale per un piccolo intervento, essendo una donna sola mi aveva chiesto di tenere le sue chiavi di casa per dare cibo ai suoi animali e portarle le cose che le occorrevano li. Mi piaceva come amica perché era molto pazzerella e sapeva divertirsi, aveva relazioni e non aveva nessun tipo di tabù, in pratica il mio opposto, così eravamo sempre in grado di confrontarci.

Arrivata da lei mi aveva chiesto di andare a prendere in un cassetto sotto al suo armadio delle sue canotte intime e ridendo mi disse di fare attenzione che vicino a quello avrei trovato un suo cassetto per i giochi. Sono arrivata a casa tardi, poi mi sono recata nella sua abitazione, ho subito dato da mangiare ai suoi cani e salita per prendere ciò che mi aveva chiesto ho voluto vedere i suoi giochi erotici. Ho visto quel pene di gomma, che curiosità, e che cosa strana il sentirmi invogliata ed eccitata.

Senza neanche rendermene conto lo avevo tra le mani ed avevo chiuso la porta, mi sono quindi appoggiata al letto, e solo al pensiero ero già umida e vogliosa, allora ho cominciato ad avvicinarlo alle labbra della mia vagina e la voglia mi assaliva, era di grandi dimensioni e con le pareti molto rugose, una cappella rotondeggiante proprio come quelle che ho sempre adorato, quelle che ti aiutano a penetrare come se le pareti fossero burro, che ti fanno sussultare mentre le senti entrare.

Ho pian piano iniziato ad inserirlo dentro e mi piaceva un sacco, sentivo ogni parte di questo fallo che mi toccava e la cosa divertente era che per una volta decidevo io quanto e come usarlo, potevo scegliere se usarlo con movimenti lenti oppure se accelerare per sentirlo di più. In pochi minuti sono stata rapita da questo pene di gomma, un oggetto che può far impazzire una persona. Ad un certo punto ho deciso di mettermi sul letto a pancia in giù, sempre con il fallo dentro per poter raggiungere l’orgasmo come piace a me.

Ho iniziato a sfregarmelo dentro sempre più veloce, a stringere le gambe sempre più forte per sentire tutto quello che il gioco erotico poteva darmi. E dopo poco tempo sono riuscita a raggiungere l’apice del piacere come poche volte mi è capitato. Da quel giorno mi sono comprata dei falli in gomma di diverse forme e con particolari come la vibrazione o la doppia penetrazione.

Ho scoperto quanto sia importante conoscere il proprio corpo e farlo godere, non è sicuramente un peccato provare il piacere. Credo che ogni donna dovrebbe conoscere questo tipo di godimento, quello che è completamente lo specchio dei propri desideri.

Avevo la certezza che durante i rapporti con il mio fidanzato ero appagata, ma con il tempo ho avuto il coraggio di raccontargli di quel che era la mia esperienza e per mia grande fortuna ha capito. Da allora i giochi li facciamo insieme, ho imparato a farmi ascoltare per quanto riguarda i desideri e lui adesso conosce i ritmi che mi piacciono, a volte stiamo ore giocare con i miei nuovi falli di gomma e devo davvero ringraziare la mia amica perché da oggi ho imparato cosa vuole veramente il mio corpo.

Tags:

Leave a Reply